Primi sui Motori

Primi sui motori

Il primo posto sui motori di ricerca è sicuramente il più ambito da ogni gestore di un sito internet. I vantaggi di essere primi sui motori, infatti, sono innumerevoli. La maggior parte degli utenti preferisce non andare oltre la prima pagina dei risultati ma molti si fermano proprio al primo risultato. In particolare al giorno d’oggi, dove le ricerche sono frenetiche e sempre meno accurate, i risultati vanno consultati immediatamente e, a volte, anche una seconda posizione potrebbe non bastare se l’utente riesce a trovare tutte le soluzioni che cerca già visitando il primo sito.

Ma come fare per essere primo sui motori di ricerca? È sicuramente una domanda interessante e non esiste una vera e propria soluzione. Ci sono però delle strategie che si possono attuare per vedere finalmente il proprio sito in cima ai risultati e più in alto rispetto a tutti gli altri.

Cerchiamo però di partire dal principio e vedere passo per passo quali sono le azioni da compiere per essere primi sui motori di ricerca. Vedremo come, oltre a un lavoro di vera e propria ottimizzazione del proprio sito, sia necessario anche lavorare bene anche sui link esterni e su come questi riescano a reindirizzare l’utente verso una determinata pagina web.

Come essere primo sui motori di ricerca

Per prima cosa dobbiamo assicurarci che il nostro sito sia effettivamente presente nel database di Google. Benché spesso questa azione sia automatica, in quanto grazie a Googlebot viene effettuata una scansione continua alla ricerca di nuovi siti, può succedere a volte di non essere presenti. L’operazione di controllo è la prima cosa da fare, altrimenti tutto il lavoro per posizionarci in testa sarebbe vano.

Digitiamo sulla barra di ricerca “site:nomedelsito”. Se siamo effettivamente presenti troveremo tra i risultati tutte le pagine interne al nostro sito. Diversamente, basterà digitare sulla barra degli indirizzi l’url http://www.google.com/addurl e seguire le indicazioni per inserire il proprio sito tra i risultati di Google.

Ottimizzazione del sito

Fatto questo, diamo uno sguardo al nostro sito e cerchiamo di capire se sia facile e veloce da navigare e se offra un’esperienza user-friendly. Ci sono molti aspetti da considerare ma un sito poco navigabile non arriverà mai in prima posizione perché gli utenti tenderanno ad abbandonarlo più in fretta e Google lo farà scendere in classifica. Se invece si desidera davvero essere primi sui motori di ricerca bisogna migliorare il sito agendo su:

  • Qualità dei contenuti: aspetto essenziale per un buon posizionamento sui motori di ricerca è la qualità di ciò che si trova all’interno del sito. Dai testi alle immagini, tutto deve avere una coerenza logica ed essere sviluppato in ottica SEO. Bisogna quindi evitare di copiare da altri siti, inserire immagini di scarsa qualità, scrivere contenuti di basso profilo ecc.;
  • Velocità di navigazione: quando un sito è lento a caricare gli utenti tenderanno a non visitarlo per molto tempo, preferendo ad esso uno più veloce e di facile lettura. Ci sono molti modi per rendere più fluido un sito web: si possono caricare meno immagini, alleggerirne i contenuti o agire sul codice stesso alla sorgente delle pagine. Importante anche non creare troppe sottopagine e troppi sottomenù che rendono l’esperienza di navigazione frustrante e noiosa. Ogni contenuto dovrebbe essere accessibile senza perdersi tra voci e opzioni inutili;
  • Permanenza sul sito: come detto nei punti precedenti, più un sito è fatto male, meno gli utenti staranno tra le sue pagine. Ma una caratteristica che i motori di ricerca considerano essenziale per raggiungere la prima posizione è proprio la durata di permanenza su una pagina web. Per questo motivo sempre più aziende cercano di offrire moltissimi contenuti per convincere gli utenti a rimanere più a lungo sul loro sito. Pensiamo ai social e a quante ore passiamo tra le loro pagine, o ai siti di e-commerce dove magari non compriamo nulla ma sfogliamo articoli e prodotti solo perché incuriositi e per vederne le caratteristiche;
  • Qualità dei link: ultimo aspetto fondamentale per raggiungere il primo posto sui motori di ricerca è la qualità dei link, sia quelli interni che quelli esterni. Restando sul discorso della permanenza su un sito, se un utente legge un contenuto che viene approfondito in un’altra pagina del sito, è bene inserire un link (interno) a questa pagina, in modo da far restare il visitatore più a lungo. Pensiamo a tutti i risultati correlati dopo aver svolto una ricerca su YouTube o su Quora.

Ottimizzazione off-site e link building

Questi due termini indicano tutto il lavoro che si svolge all’esterno di un sito ma che ha sempre lo scopo di farlo arrivare ai primi posti sui motori di ricerca. Costruire una buona catena di link che indirizzino l’utente al sito mentre questo visita altre pagine in rete è un fattore considerato tantissimo da Google.  La strategia migliore per costruire una buona link building è quella di sfruttare i social. Una buona presenza su Facebook o Instagram consente al proprio sito, se ben linkato, di ottenere una maggiore visibilità sul web e avere un traffico di utenti più sviluppato.

Parole chiave

L’utilizzo delle keyword è uno degli argomenti più spinosi e sarebbe impossibile parlarne in poche righe. Lavorare bene su di esse, però, è uno dei migliori metodi per essere primi sui motori di ricerca. In questo caso bisognerebbe mettersi nei panni degli utenti e provare a capire quali siano le parole chiave che digiterebbero per arrivare ai servizi offerti dal nostro sito. Poi, queste parole chiave dovrebbero comparire in vari “luoghi”, tra cui:

  • indirizzo del sito
  • titoli e sottotitoli dei contenuti
  • tag e meta tag
  • didascalie delle immagini

Campagne sponsorizzate

Acquistare uno spazio pubblicitario per arrivare alla prima posizione è sicuramente il metodo più semplice e veloce per comparire tra i primi risultati nelle ricerche effettuate dagli utenti su Google. Bisogna considerare però che una campagna sponsorizzata ha i suoi costi e una durata molto limitata. Il consiglio è quello di ricorrervi solo dopo aver ottimizzato al meglio il proprio sito.

Finita la durata della campagna, infatti, se non c’è stato un precedente lavoro di ottimizzazione, il sito tornerà in fondo alle ricerche, al contrario, se la campagna pubblicitaria è stata utilizzata per un boost dopo aver ottimizzato il sito sia internamente che esternamente, questo continuerà a comparire tra i primi risultati.

 

Vuoi essere

Primi Sui Motori

FACCIAMO CRESCERE IL TRAFFICO DEL TUO
Il nostro obiettivo è costruire, far crescere e mantenere il tuo business. Attraverso strategie di marketing vincenti possiamo realizzare i tuoi obiettivi
I TUOI OBIETTIVI DI POSIZIONAMENTO

Non abbassare i tuoi obiettivi: con noi puoi arrivare primo sui motori!

SCOPRI DI PIÙ

ALTI TASSI DI CONVERSIONE

Aumentiamo non solo il traffico del tuo sito, ma anche il tasso di conversione!

SCOPRI DI PIÙ

STRATEGIE DI MARKETING PERSONALIZZATE

Ogni business è un unicum che merita un’attenzione particolare!

SCOPRI DI PIÙ

Primo su Google - Chi siamo

Siamo una società di marketing digitale specializzati nella SEO - indicizzazione nei motori di ricerca. Il nostro obiettivo è quello di aiutare i nostri clienti a raggiungere GRANDI RISULTATI oltre a quello di consolidare il successo ottenuto.

Ci occupiamo di analisi WEB, SEO, SEM, PPC, Web Marketing, Web develop, e-commerce e web design.

Offriamo servizi SEO professionali che consentono ai siti web di aumentare in maniera tangibile il loro punteggio nelle ricerche organiche al fine di competere per le vette più alte della classifica dei motori di ricerca - anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Di più dal nostro blog

Guarda tutti gli articoli
No Comments

Lascia un Commento

Accetto la Privacy Policy